giovedì 3 aprile 2008

Excel a scuola

Stamattina a scuola ci siamo fermati un'ora di più (fino all'una anziché alle due) perché è iniziato il corso settimanale di laboratorio informatico per imparare a utilizzare il foglio elettronico con il programma di Microsoft Office, Excel.
Del pacco Office, Excel e Database sono gli unici due che non ho mai aperto per provare a smanettarci un po'. Anzi, una volta col database avevo fatto una lista di alcuni libri che avevo in casa, ma nulla di che. Ma Excel proprio... siamo partiti da zero, da meccanismi che più o meno sono intuitivi e comuni a tutti i programmi di marchio Office.

L'iniziativa da parte della nostra profe di dedicarci due ore di lezione in più alla settimana in laboratorio d'informatica (vabbeh che ci vogliono dieci minuti solo per accenderli, 'sti computer...) è scaturita perché l'utilizzo del foglio elettronico ci risulterà molto utile l'anno prossimo per il calcolo di alcune funzioni in fisica e in geometria analitica.

Come dice la nostra V., sappiamo fare "cose turche" col computer, ma dopo un piccolo sondaggio è risultato che nessuno della nostra classe ha mai usato Excel, eccetto due che l'hanno sfruttato per tabelle.

Continuo a sostenere che in tutte le scuole italiane, e non solo nelle professionali, bisognerebbe dedicare un'ora o due alla settimana a lezioni di informatica, perché, così come l'inglese, è una materia che sta diventando un must nell'odierno mondo del lavoro. Tutto ormai funziona grazie all'aiuto di computer, e frequentare il liceo non vuol dire rimanere alla "classicità" degli strumenti utilizzati per l'apprendimento. Tutti sanno che importanza ha conoscere alcune nozioni fondamentali di informatica: è inutile che ne parli...
Anche nei Paesi in via di sviluppo viene incentivato di più nelle scuole che qui in Italia!
Già che spesso chi vuole davvero approfondire alcune materie l'unica soluzione che gli rimane è quella dell'autodidattica... Ma lezioni di computer prese da "esperti" in ambito scolastico non sarebbero per nulla male in un liceo! Dai!!!

10 commenti:

Daniel ha detto...

Basterebbe che i responsabili del POF reintroducessero il corso ECDL. Noi l'abbiamo fatto in prima e seconda. Nei due anni abbiamo avuto due ore in più per settimana (dalle 12 alle 13) e poi il prof che seguiva il modulo organizzava l'esame a Montichiari. Anche se forse è possibile farlo all'ITC di Desenzano.

Per me è stato utile e lo sarà di nuovo a livello di curriculum (poco ma meglio di niente).

Fabio ha detto...

è giustissimo insegnare a usare il foglio elettronico, ma il FOGLIO ELETTRONICO, non l'unico foglio elettronico prodotto dalla microsoft al modico costo di 150 euro e più.
meglio sempre ricordare che ci sono alternative GRATUITE e perfettamente funzionanti, come open office e neo office.
purtroppo la scuola che dovrebbe educare anche alla consapevolezza che non è obbligatorio spendere centinaia di euro per usare un computer, per l'ignoranza di molti professori, si comporta come se la microsoft fosse l'unica alternativa.
c'è anche da ricordare che i formati di word, excel ecc. sono chiusi, cioè se la microsoft dovesse decidere di non fornire più il modo per leggerli sarebbero inutilizzabili, mentre i formati di open office sono liberi, cioè il codice con cui sono scritti è noto. per comodità comunque con open office puoi salvare anche in .doc ecc.
magari ce l'hai già, ma io ti consiglio di provare a scaricare open office e darci un'occhiata...

GPS ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the GPS, I hope you enjoy. The address is http://gps-brasil.blogspot.com. A hug.

Tommaso ha detto...

Anche noi la facciamo! solo che iniziamo fra due settimane.
Daniel, l'ECDL sarebbe lo scientifico ad indirizzo tecnologico? Se si, è un vero peccato che l'abbiano dovuto abbandonare. Comunque il problema credo fosse la mancanza di iscritti, quindi in questo caso sono i ragazzi gli "arretrati" (non so come dire, stupidi, che non approfittano).

Fabio ha detto...

l'ECDL non è lo scientifico a indirizzo tecnologico, è una certificazione europea sull'utilizzo del computer. è articolato in 7 esami sui vari programmi (scrittura, presentazione, foglio di calcolo, database), su internet, sulla teoria e su non mi ricordo cosa. si può scegliere se svolgere gli esami con le varie versioni di microsoft office per windows o mac, oppure svolgerli con open office.
la mia classe (anche daniel quindi) nel biennio era parte di un progetto che prevedeva 2 ore alla settimana di insegnamento in aula d'informatica in preparazione all'esame.
l'ecdl è a pagamento, e comunque c'è una questione molto controversa sulla sua validità. per esempio a norma di legge non dovrebbe favorire nei concorsi pubblici, mentre è già successo che sia accaduto il contrario, con gente diplomata in scuole informatiche, dove gli argomenti da ecdl sono proprio la base, che si è vista assurdamente scavalcare per non avere l'ecdl.
il liceo tecnologico è invece un vero e proprio indirizzo di studio, che però al bagatta non è mai partito

Tommaso ha detto...

Mi scuso per la mia incompetenza...

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

good start